Champions League: Roma – Barcellona, i precedenti

Barcellona Messi Suarez Piquè

Il cammino della in campionato è positivo, prima in classifica dopo aver raccolto 7 punti su 9 disponibili grazie anche alla vittoria per 2-1 contro i campioni d’Italia in carica della Juventus.
Ma oggi è, per i giocatori giallorossi, il giorno della verità: è il giorno del debutto in .
Il fantasma del 7-1 dello scorso anno contro il Bayern Monaco è nella testa di tutti i tifosi, ma ci auguriamo che quella pessima esperienza non si ripeta anche questa sera quando, alle ore 20.45, la Roma ospiterà i campioni in carica, di Spagna e d’Europa, del .
Messi e compagni sono sicuramente la squadra da battere in questa edizione di Champions League e non sono intenzionati a sfigurare già al primo impegno europeo, soprattutto contro una squadra con poca esperienza nella competizione come la Roma.

Uno dei precedenti vede protagonista l’attuale allenatore del Barcellona ed ex tecnico della Roma, Luis Enrique, che, nel 2002/03, da giocate dei blaugrana, incontrò nella fase a gironi la Roma.
All’andata finì 1-1 con gol di Cristian Panucci per i giallorossi e Patrick Kluivert per i catalani che pareggiò a 8 minuti dalla fine; ma al ritorno successe ciò che nessuno avrebbe mai predetto: la Roma vinse allo Stadio Olimpico con il risultato netto di 3-0, grazie alle reti di Emerson, Vincenzo Montella e Damiano Tommasi, ma, nonostante, questa impresa, non riuscì a qualificarsi alla fase a eliminazione diretta, ottenendo “solo” un terzo posto, mentre il Barcellona si posizionò primo nel gironcino.

L’unico altro precedente tra le due squadre è stata un’amichevole disputata lo scorso 5 agosto in cui i ragazzi di Rudi Garcia si sono dovuti arrendere ai colpi di Neymar, Lionel Messi e Ivan Rakitic che hanno permesso al Barcellona di portare a casa la vittoria.

Come già detto, Luis Enrique è uno degli ex della gara, avendo allenato i giallorossi nella stagione 2011/12, ma non è l’unico: Seydou Keita ha vestito la maglia del Barcellona dal 2008 al 2012, vincendo, tra i tanti trofei, 3 campionati spagnoli e 2 Champions League.
Altro ex della partita è Iago Falque: l’ala arrivata quest’estate alla Roma dopo l’ottima prestazione alla corte di Gasperini al Genoa, è cresciuto nella cantera del Barcellona e conta una presenza nella formazione B dei catalani.

Ultime dai campi

Il centrocampista bosniaco della Roma Miralem Pjanic, con molta probabilità, non scenderà in campo per un infortunio al polpaccio riscontrato nella partita vinta dalla sua nazionale contro Andorra (3-0) nella gara valida alla qualificazione per EURO 2016; mentre nel Barcellona mancheranno il portiere Claudio Bravo, anche per lui si parla di un problema al polpaccio, e il terzino Dani Alves.

Curiosa la statistica che vede la Roma incapace di mantenere la propria porta imbattuta da 14 turni di Champions League (l’ultima nella gara del 2009 vinta 1-0 contro l’Arsenal) e Garcia vittorioso solo in 3 delle 18 partite della massima competizione europea disputate da tecnico.

L’augurio per questa sera è che la Roma riesca ad uscire dal campo con la testa alta e con qualche punto in tasca, riuscendo così a fermare la formazione più forte al mondo che però imbattibile non è, ricordando lo stop in Supercoppa spagnola contro l’Athletic Bilbao…

Autore: Francesco Scalzo