Show dell’Atletico Madrid, scivola Bielsa

Falcao

C’era da aspettarsi spettacolo e così è stato: sui due campi iberici delle semifinali di Europa League le emozioni sono arrivate copiose, lasciando apertissimo il discorso qualificazione per la finale di .

A Madrid il mattatore è risultato ancora una volta il colombiano Falcao, autore di una splendida doppietta, a cui questa competizione porta bene visto che nella scorsa stagione vinse il titolo con il Porto e fu capocannoniere della manifestazione.

Il suo secondo goal è da lustrarsi gli occhi e da rivedere all’infinito: puro contropiede, dribbling secco su due avversari e conclusione incrociata di sinistro, incastonata nel “sette”. L’Atletico chiude sul 4-2 contro uno spaesato , ma i colchoneros non possono dirsi tranquilli perché giovedì prossimo al Mestalla quelle due reti subite in casa potrebbero pesare come macigni.

Nell’altro incontro disputato a Lisbona tra lo Sporting e l’Athletic del loco ha pesato molto il fattore campo: l’atmosfera spinge l’undici lusitano che gioca meglio e mette alle corde i baschi. Nemmeno il vantaggio degli ospiti spaventa, la reazione è veemente e prima con Insua, poi con Capel, lo Sporting chiude meritatamente il primo round avanti. Per il Bilbao, apparso più lento del solito e quasi intimorito dal pressing degli avversari, niente è perduto perché tra 6 giorni basterà una rete per accedere all’ultimo atto.

– VALENCIA   4-2

18′ Falcao (A), 48′ p.t. Jonas (V), 49′ Miranda (A), 54′ Adrian Lopez (A), 78′ Falcao (A) , 94′ Ricardo Costa (V)

– ATHLETIC BILBAO    2-1

54′ Aurtenetxe (A), 76′ Insua (S), 81′ Capel (S)