Hulk e Witsel non cambiano la mente dei tifosi razzisti dello Zenit

e Axel Witsel, i due giocatori colored dello Zenit, non sono riusciti a cambiare la mentalità dei tifosi più estremisti del club russo.

Quest’estate i due, che sono di etnia mista, sono stati i primi calciatori d’origine africana che abbiano mai firmato per il club di San Pietroburgo, e questo non è stato apprezzato dai supporters. Tale è stato il dissapore (ignobile) della parte razzista della tifoseria che è stata inviata dal gruppo più folto, il Landscrona, una lettera aperta al club che si presenta così: ” Noi non siamo razzisti, ma vediamo nell’assenza di giocatori di colore tra le fila dello Zenit  il mantenimento di un’importante tradizione”.