Torna Gaucci: il figlio Alessandro compra il Cadice

Dopo la chiusura dell’esperienza umbra con il calcio, terminata male con il fallimento del 2005 ed ora tornato in Prima Divisione, Alessandro , primogenito di Luciano, è diventato azionista di maggioranza del club spagnolo del club militante nella terza divisione iberica.  L’acquisto è avveenuto assieme a Florentino Manzano – nominato presidente – per conto di un consorzio di investimento con sede a Montecarlo.

“Cadice è una città con una grande passione per il calcio e con tanta voglia di risalire, ma anche con strutture da far invidia a squadre della serie A italiana – ha raccontato Gaucci junioralla Gazzetta dello Sport – Il nostro obiettivo è quello di puntare a vincere il campionato, per poi programmare il ritorno nella massima divisione, con un progetto simile a quello che in passato è stato fatto a Perugia”.

Il modello di riferimento è l’Udinese, “ed infatti, prima di chiudere la trattativa per acquisire il club, abbiamo visionato e contattato 150 giocatori sparsi in Europa ed anche nel mondo e tra questi andremo a pescare per allestire la squadra”.

La chiusura è con una critica al mondo del pallone nostrano: “Ma non in Italia dove è difficile fare calcio. A Cadice abbiamo trovato le condizioni per far bene”.