Coppa Italia: Destro porta la Roma in semifinale

Mattia si è ripreso la Roma. O forse è meglio dire che per la prima volta l’ha trascinata per mano, risultando finalmente decisivo. L’ex attaccante del Siena ha firmato la rete, nei tempi supplementari, che ha permesso alla banda di di affossare la Fiorentina (giunta al terzo ko consecutivo, tra campionato e coppa) e di conquistare un posto tra le prime quattro della competezione nazionale minore.

Adesso c’è l’Inter ad aspettare i giallorossi in semifinale, in una classica di . La doppia sfida andrà in scena il 23 ed il 30 gennaio.

LA GARA – Se il match tra Inter e Bologna è stato scoppiettante e farcito di belle giocate, quella tra Roma e Fiorentina è invece risultata una partita ricca di errori. Entrambe le formazioni sono parse troppo lunghe sul terreno di gioco, cosa che non  ha certo fatto mancare le occasioni da rete, ma spesso queste sono nate da appoggi sbagliati in fase di impostazione. Complessivamente le palle gol migliori sono capitate sui piedi degli uomini di (due pali e una traversa colpiti), ma la stoccata che ha spostato gli equilibri è arrivata dai padroni di casa: al minuto 6 del primo extra time, Destro trova la via del gol grazie ad una bella azione orchestrata da Bradley e Pjanic sulla fascia.

RISSA FINALE – Gli animi si surriscaldano e nel finale arriva la rissa: la Roma chiude in 9 contro 10, tre dunque i cartellini rossi estratti dal direttore di gara. Non un bello spot per il fair play, ma la posta in palio alta, il terreno pesante e la stanchezza possono essere considerate attenuanti. Montella ingoia perciò la terza sconfitta consecutiva, dopo quelle di campionato contro Pescara e Udinese. Ora per centrare un posto in Europa, ai viola resta soltanto la Serie A. Per la Roma l’obiettivo è conquistare un posto per la finalissima in programma all’Olimpico il prossimo 26 maggio. Chissà, forse potrebbe andare in scena un derby tutto da gustare, contro la Lazio impegnata nell’altra semifinale. Juventus permettendo.