Genoa – Chievo nel nome di Paloschi

IL TABELLINO DI GENOA – VERONA

Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson (32′ st Kucka), Rincon, Bertolacci, Bergdich (1′ st Borriello); Iago, Niang (25′ st Pavoletti), Perotti. A disp: Lamanna, Izzo, Tambè, Marchese, Mandragora, Prisco, Lestienne, Laxalt. All.: Gasperini

Chievo (4-4-2): Bizzarri; Frey, Dainelli, Cesar, Zukanovic; Schelotto, Radovanovic, Hetemaj (30′ Christiansen), Birsa; Paloschi, Meggiorini (36′ st Biraghi). A disp.: Seculin, Gamberini, Cofie, Fetfatzidis, Pellissier, Pozzi. All.: Maran

Arbitro: Doveri

Marcatori: 4′ st e 23′ st Paloschi (C)

Ammoniti: Bertolacci, Iago, Rincon (G); Cesar, Dainelli, Birsa (C)

Derby di Genova: i convocati delle due squadre

Stasera alle ore 18.30 avrà inizio il 110° Derby della Lanterna: a sorpresa, rispetto alle convocazioni di sabato scorsa, entra nella lista dei disponibili in casa blucerchiata Samuel Eto’o. In casa Genoa permangono le assenze invece di Ariaudo, Tino Costa e Marchese. Ai fini della curiosità statistica, è la terza volta negli ultimi 15 anni che la stracittadina viene rinviata per maltempo: nelle due occasioni precedenti una vittoria per parte, 7 novembre 2000 2-0 per i doriani mentre il Grifone si prese la rivincita il 16 febbraio 2011 con il punteggio di 1-0. Ecco nel dettaglio i giocatori a disposizione dei tecnici Mihajlovic e Gasperini.

 

Portieri: Frison, Romero, Viviano.                                                                                       Difensori: Coda, De Silvestri, Mesbah, Regini, Romagnoli, Silvestre.                       Centrocampisti: Acquah, Correa, Duncan, Marchionni, Obiang, Palombo, Rizzo, Soriano. Attaccanti: Bergessio, Djordjevic, Eder, Eto’o, Muriel, Okaka, Wszolek.

GENOA

Portieri: Perin, Lamanna, Sommariva                                                                             Difensori: De Maio, Izzo, Burdisso, Roncaglia.                                                     Centrocampisti: Tambè, Bergdich, Edenilson, Kucka, Mandragora, Rincon, Bertolacci, Laxalt.                                                                                                                       Attaccanti: Perotti, Niang, Lestienne, Pavoletti, Borriello, Iago Falque.

 

 

Niang si presenta: al Genoa per segnare tanto

Passato in prestito dal Milan al Genoa in questa sessione di mercato, il francese Niang è stato presentato alla stampa in giornata e subito si è dichiarato pronto, soprattutto in vista del match importante al San Paolo di lunedì sera : “Ho parlato con diversi giocatori che hanno giocato al Genoa, tutti mi hanno consigliato di venire qui. Sono giovane e ho voglia di giocare ma mi adatterò alle esigenze del mister. La mia forza è la velocità. Voglio aiutare la squadra e dare tutto quello che posso. Questo gruppo ha uno spirito che può portare lontano. Voglio fare gol ed essere decisivo. Napoli? E’ una big ma lunedì sera partiremo dallo 0-0 e quindi tutto è possibile”.

Tino Costa si presenta: voglio portare il Genoa in alto

Per Tino Costa30 anni domani (auguri!) è arrivato prima l’esordio con la maglia del Genoa rispetto alla conferenza stampa di presentazione ed oggi il neo acquisto argentino del Grifone si è presentato ufficialmente alla stampa ed ai tifosi, carico per la nuova avventura nella Serie A italiana. El Canon, questo il soprannome del centrocampista rossoblù, si è così espresso davanti ai media: “Sono molto contento di essere qui e dell’ottimo rapporto che già ho con i miei compagni di squadra e con tutti i tifosi rossoblù. Spero di riuscire ad adattarmi presto al campionato italiano, che è un torneo del tutto nuovo per me. Voglio che il Genoa possa essere sempre più in alto in classifica. Sono argentino e quindi sudamericano, ma la mia formazione calcistica è europea. Ho scelto il numero 20 perché in Francia mi ha portato molta fortuna, spero che possa essere lo stesso anche qui in Italia. Nazionale? Ci penso, ma sono tranquillo. Se sarò convocato nuovamente vorrà dire che avrò fatto molto bene con la mia squadra, che è la cosa più l’importante”.

Pruzzo: bomber di Genoa e Roma

Roberto Pruzzo, soprannominato dai tifosi del Grifone O Rey di Crocefieschi, dal nome del comune in provincia di Genova in cui nacque il primo aprile 1955, ha vestito nel corso della sua carriera calcistica solo tre maglie. Se quella con la Fiorentina può tranquillamente essere definita una parentesi prima di ritirarsi dal calcio giocato all’età di 34 anni, Genoa e Roma sono le due società che hanno permesso al bomber di dimostrare tutto il suo valore di giocatore.

Esordito in maglia rossoblù all’età di 18 anni in Serie A contro il Cesena, Pruzzo disputerà cinque stagioni (3 in A e 2 in B) al Genoa, siglando 57 reti in 143 matches, aggiudicandosi la classifica cannonieri del campionato cadetto 1975-1976 con 18 segnature. Passerà poi alla Roma all’inizio della stagione 1978-79 in cambio di tre miliardi di lire più un giovanissimo Bruno Conti, con cui condividerà successivamente diversi successi. Vestirà la maglia giallorossa per dieci annate, siglando 106 reti in 240 partite,conquistando numerosi trofei: 3 volte top-scorer della Serie A (1980-81, 1981-82 e 1985-86), uno scudetto e 4 Coppe Italia.

Genoa – Roma vietata per gli ultras giallorossi

In base alle decisioni dell’Osservatorio  Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, il prossimo match di campionato fra Genoa e Roma si disputerà regolarmente a Marassi all’orario canonico delle 15.00 di domenica, subendo però alcune limitazioni. Come pubblica la società genoana sul proprio sito, è stata disposta la chiusura del settore ospiti, il divieto di vendita ai residenti nella regione Lazio, il divieto di vendita on-line ed è stata consentita la vendita dei tagliandi nelle sole ricevitorie abilitate nella regione Liguria.

Torna la Coppa Italia: il programma

Con il mese di dicembre si chiude la prima fase del trofeo italiano, che vede scendere in campo le squadre per il quarto turno, i sedicesimi di finale. Tutte le sfide verranno trasmesse in diretta su canali Rai. Di seguito il programma dettagliato.

OGGI

Lazio-Varese (ore 16)                                                                                                     Sassuolo-Pescara (ore 18)                                                                                             Verona-Perugia (ore 21)

MERCOLEDI’:

Atalanta-Avellino (ore 15)
Empoli-Genoa (ore 18)
Udinese-Cesena (ore 21)

GIOVEDI’:
Cagliari-Modena (ore 18)
Sampdoria-Brescia (ore 21)

Gasperini: per il Genoa è un magic moment

E’ un momento magico quello che sta vivendo il Genoa guidato da Gianpiero Gasperini, che sempre più spesso viene definito dalla stampa e dai tifosi come l’allenatore da Genoa. e dopo il successo in trasferta a Cesena, la compagine del Grifone si trova in piena zona Europa League, un sogno alla vigila del torneo. «Genova sta vivendo una fase calcistica stupenda. Il mio desiderio è quella di farla durare più a lungo possibile», ha dichiarato ai microfoni di Radio Anch’io lo sport il tecnico genoano.

Cesena – Genoa : no alla trasferta libera?

Il match di domenica prossima allo stadio Manuzzi di Cesena potrebbe presentare  la curva ospiti solo con i tifosi del Genoa “tesserati”: a scriverlo è il Corriere Mercantile di Genova che, a quanto riporta, seppure vi sia stata formale richiesta della società genoana di permettere l’acceso anche ai tifosi non in possesso della Tessera del Tifoso, dovrebbero vedersi negata la possibilità dalle autorità di pubblica sicurezza in conseguenza di vecchi rancori sorti fra le due tifoserie a nel periodo a cavallo fra gli 80 e 90. Nella giornata di giovedì dovrebbe arrivare il comunicato ufficiale in merito.