Clamoroso: tolta la penalizzazione al Bologna, è la prima volta

E’ un caso che potrebbe fare giurisprudenza: il Bologna, penalizzato di un punto per le inadempienze relative al mancato pagamento degli stipendi del trimestre gennaio – marzo 2014 ha vinto nella giornata di martedì il ricorso presso la Sezione Unita di Appello.

La società felsinea aveva presentato appello, come dichiarato dal legale Grassani, basandosi sul dilatarsi dei tempi impiegati dalla Procura. Altro motivo è stato che la colpa dell’insolvenza era da attribuirsi alla passata gestione societaria facente capo al presidente Guaraldi. E’ la prima volta che accade nella storia del calcio italiano. Il Bologna torna così in solitaria al secondo posto con 58 punti, alle spalle della sorpresa Carpi sempre pù vicina a raggiungere la Serie A.

Guaraldi attacca Tacopina: patti non mantenuti per il Bologna

Attacco frontale da parte dell’ex presidente del Bologna Guaraldi nei confronti dei nuovi vertici rossoblù. In una nota pubblicata a nome della società Bologna 2010, il nuovo numero uno felsineo, l’americano Joe Tacopina “non ha prodotto nei termini stabiliti del 15 novembre 2014 la fidejussione di euro 5.874.200, violando il contratto relativo alla cessione di Bologna Fc 1909. Tacopina, in merito a questa situazione, ha rilasciato dichiarazioni non veritiere, forse pensando solo alla ribalta mediatica.  L’intenzione dei soci di Bologna 2010 non sarebbe quella di rientrare in possesso delle quote della società rossoblù, anche se questo è previsto dal contratto. L’unica soluzione è il rispetto dell’accordo per intero e nelle sue parti, per garantire dignità e forza economica al Bologna Fc, unica ragione per le quali sono state cedute le quote. A tal fine i soci di Bologna 2010 agiranno nei modi e nelle sedi più opportune”.

Bianchi si scalda: ripartire contro il Milan

Attaccante dal gran cuore e forza di volontà, Rolando Bianchi individua nel prossimo avversario, il Milan, l’ostacolo che, una volta superato, potrebbe ridare slancio al Bologna: Voglio ritrovare la massima serenità ed essere importante per la squadra il prima possibile. La ricetta è il lavoro silenzioso e la serietà per fare emergere i propri pregi e migliorare i propri limiti. Ieri, in un match equilibrato e deciso da qualche episodio, nonostante in inferiorità numerica abbiamo messo in discreta difficoltà il Torino, la squadra c’è, stiamo lavorando bene, occorre solo sbloccarsi con un risultato importante. Il Bologna cerca sempre di fare la partita, in questo momento magari le nostre giocate non ci riescono ma non ci tiriamo indietro e vogliamo ripartire forte già da mercoledì”.

Bologna: il presidente Guaraldi pronto a lasciare

Intervenuto a margine della conferenza di marketing intitolata “Il Bologna torna a scuola”, il presidente rossoblù Guaraldi ha rilasciato  alcune brevi dichiarazioni al giornalista della Gazzetta dello Sport, rendendosi pronto a passare la mano: «Stiamo lavorando al rinnovo di Kone, a breve dovremmo firmare. Per Laxalt avremo un premio di valorizzazione dall’Inter se il ragazzo giocherà almeno 10 partite. Quanto a me, sono salito al 51% ma forse non rifarei questa scalata. Se arriva un compratore serio, il Bologna si può vendere. La pista cinese? Ancora non conosciamo l’identità della controparte. Alzare l’asticella? lo dice Pioli, non io ma la stagione è lunga, diamo tempo al tempo».

Diamanti: siamo pronti per il rinnovo con il Bologna

Sconfitta pesante sul terreno del san Paolo quella rimediata dai felsinei che, memori della passata stagione in cui violarono ben due volte lo stadio partenopeo, speravano di aprire in un miglior modo la stagione. Ma sul fronte giocatori il capitano Diamanti almeno rassicura i tifosi bolognesi, il rinnovo di contratto presto sarà siglato.

Questa la dichiarazione rilasciata nel dopo partita: “Cerchiamo di fare sempre il massimo ma questa sera abbiamo affrontato un Napoli che ci ha messo sotto da ogni punto di vista e dobbiamo fare i complimenti a loro. Rinnovo? Lo volevamo tutti: io, la società, la città e l’accordo è quasi definito. Mi legherò per tanto tempo a questo club e a questa città e non ho rimpianti. Ci sono obiettivi di Champions, scudetto, ma quando ti salvi col Bologna è come vincere la Coppa. Io sono partito dalla Serie C ed è bello per me giocare in maglia rossoblù, magari in futuro potrò vincere anche qui”.

Moscardelli: da romanista sogno un goal alla Lazio

Bomber Moscardelli ha impazzato con un tormentone sul web in questa estate ma ora che si prepara per la prossima stagione con la maglia del Bologna, svela la sua volontà in conferenza stampa: «Ho voglia di lavorare bene a partire dal ritiro, è importante per fare bene durante la stagione. Quest’anno sono arrivato in corsa e ho fatto fatica, per cui spero di far meglio nella prossima stagione. Esterno? L’ho provato a Verona, sempre con Pioli, mi piace anche se è più faticoso, per me non è un problema. Voglio giocare il più possibile, spero di superare il mio record di sei reti. La Roma? ( di cui è grande tifoso) Terrei Osvaldo, difficile trovare un giocatore così forte. Sogno un gol decisivo contro la Lazio»

Bologna: ecco la lista dei rossoblù che partirà per il Trentino

Dopo il raduno in sede,Stefano Pioli ha sciolto la riserva su chi partirà per il ritiro di Andalo in Trentino di domani. Ecco la lista apparsa sul sito dei felsinei.

Portieri: Agliardi, Curci, Stojanovic.

Difensori: Abero, Crespo, Ferrari, Garics, Morleo, Natali, Palomeque, Sorensen, Maini.

Centrocampisti: Casarini, Della Rocca, Krhin, Pazienza, Pulzetti, Radakovic, Riverola, Taider.

Attaccanti: Acquafresca, Alibec, Bianchi, Christodoulopoulos, Kone, Moscardelli, Veratti, Yaisien.

Bologna: definito il calendario delle amichevoli

Durante la fase di ritiro pre-campionato che si svolgerà in Trentino, ad Andalo (TN), il Bologna disputerà una serie di test amichevoli che si disputeranno allo Stadio “Comunale” di Andalo. Ecco il calendario:

Giovedì 18/7 ore 17, Bologna-Andalo

Sabato 20/7 ore 17, Bologna – Bolzano (formazione di Promozione)

Mercoledì 24/7 ore 17, Bologna A-Bologna B

Sabato 27/7 orario da definire, Bologna-Kalloni (formazione di Superleague, Serie A greca)

Diamanti: peggio di così contro la Lazio non poteva andare

Meno male che arriva il turno infrasettimanale per riscattarsi: il Bologna, dopo il tremendo KO all’Olimpico contro la Lazio ha l’occasione mercoledì sera in casa al Dall’Ara per chiedere scusa , metaforicamente ai suoi tifosi.

L’uomo simbolo dei felsinei, il capitano Alessandro Diamanti vuole dimenticare in fretta: “Giornata storta dal primo all’ultimo minuto, non ha funzionato niente oggi. Siamo i primi ad essere delusi e ci dispiace per il risultato. Ora pensiamo a mercoledì, vogliamo dimostrare subito ai nostri tifosi di non essere questi, non lo siamo mai stati per tutta la stagione”.

Il Bologna diventa verde, in difesa della Terra

Iniziativa atta a sensibilizzare il mondo sportivo quella che la società rossoblù ha deciso di attuare per il prossimo match casalingo di domenica contro la Sampdoria. Diamanti e compagni scenderanno infatti in campo con una tenuta speciale per l’occasione, interamente verde. Ecco il comunicato ufficiale.

“Domenica 21 Aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Terra (‘EARTH DAY’ 2013) il Bologna F.C. e Macron ricorderanno con un’iniziativa tutta particolare l’appuntamento che ogni anno vuole portare all’attenzione del mondo il tema della salvaguardia del pianeta. I rossoblù scenderanno infatti in campo contro la Sampdoria con un’edizione speciale della divisa da gioco, interamente verde.

Creato nel 1969 dopo un disastro ambientale al largo delle coste della California, l’Earth Day è diventato – specie negli ultimi decenni – un momento di sensibilizzazione nei confronti delle tematiche ecologiche di cui le Nazioni Unite in primis si sono rese portavoce. Ai tifosi verrà data la possibilità di acquistare una delle 300 maglie in edizione limitata poste in vendita dopo l’Earth Day, nei suoi punti vendita e sul sito www.macron.com”.