Torres: caos allenatore, licenziato ma il tecnico non se ne va

La squadra sarda del Torres, dopo un biennio fatto di promozioni, è tornata a giocare a livello professionistico con l’accesso alla Seconda Divisione della Lega Pro, ma l’inizio del torneo non è al momento per nulla soddisfacente: terzultimo posto e sconfitta ieri sul campo del Santarcangelo con un netto 3-0 che non lascia attenuanti.

La dirigenza isolana, riunitasi nella serata di domenica, aveva deciso di emettere un comunicato con cui invitare il tecnico D’Adderio a fare le valigie, ma egli non ha mostrato alcuna intenzione, chiedendo il licenziamento per ovvi motivi economici. ecco il comunicato emesso dalla Torres ieri: «La Sef Torres Calcio, riunita con il presidente Capitani presso la sede, rende noto che, dopo la cocente sconfitta di oggi accompagnata dall’esplosione del malcontento del pubblico, ci si aspettava che mister Fulvio D’Adderio rassegnasse le dimissioni. Gesto che sarebbe stato interpretato come ammissione di responsabilità e di rispetto nei confronti della società e della tifoseria. Questo atto sarebbe poi stato valutato dalla dirigenza rossoblù, non da ultimo con la possibilità di riconfermargli la fiducia. Ma nonostante le ammissioni di responsabilità fatte dal mister in sala stampa nel post partita non c’è stato alcun seguito concreto. La società, preso atto della fermezza delle posizioni di mister D’Adderio, ha pertanto sollecitato le dimissioni ma alle 21:30 di oggi non è stato mostrato alcun segno di comprensione della situazione. Egli ha infatti affermato che, a costo di rivolgersi alla pubblica sicurezza per farsi scortare, sarebbe stato presente alla normale attività di allenamento di martedì. Questo testimonia una non consapevolezza o un’incoscienza da parte dell’allenatore che la società valuterà nelle prossime ore».

Tommasi: aboliamo il vincolo per i calciatori dilettanti

Il numero uno dell’AIC Damiano Tommasi è intervenuto secco in merito alla regola che per i calciatori con contratto con società dilettantistiche sono vincolati fino al compimento del 25° anno d’età:  “E’ assurdo che un dilettante sia vincolato alla società di appartenenza più di un giovane professionista”, norma introdotta a partire dal 2004 è stato portato fino ai 25 anni  “11 anni di vincolo sportivo non sono una congrua durata, vogliamo far sì che alla maggiore età un giovane possa decidere dove giocare stagione per stagione”.

Ischia: vogliamo il fratello di Balotelli

Enock Barwuah, fratello minore di Mario Balotelli, potrebbe tornare a calcare i campi della Serie D. La società campana dell’Ischia, nella persona del suo ds Crisano, ha la seria intenzione di portare sull’isola l’attaccante italo-ghanese che due stagioni orsono giocò col Bogliasco. In giornata è avvenuto a Coverciano un incontro tra il ds Crisano e il procuratore Davide Bisignano. “Si è parlato della possibilità di vedere in prova il ragazzo al “Mazzella” nella prossima settimana. Bisignano mi ha detto che ne parlerà col giocatore e con Balotelli, ma mi è sembrato entusiasta della cosa. Ci aggiorneremo nei prossimi giorni”.

Tacchinardi lascia la Pergolettese per motivi personali

Questa volta i risultati sportivi non sono la motivazione dell’addio ad una panchina, ma l’ex Juve Alessio Tacchinardi ha rassegnato le dimissioni per motivi personali dalla panchina della Pergolettese, con la squadra al secondo posto in classifica in Lega Pro Seconda Divisione.

Ecco la lettera scritta alla dirigenza  «Con grande dispiacere lascio la carica di allenatore della Pergolettese a causa di opinioni diverse rispetto alla società, felice però di lasciare la squadra seconda ed in una ottima posizione in classifica. Un augurio sincero alla società Pergolettese, che possa ottenere i migliori risultati sportivi in questa stagione. Un ringraziamento alla splendida tifoseria cannibale che mi ha sempre sostenuto. Un grandissimo in bocca al lupo a questi splendidi giocatori che non smetterò mai di ringraziare ed un grazie di cuore a tutto il mio staff di lavoro, persone serie e di grande personalità».

Lecce: salta la panchina di Moriero, torna Lerda

Dopo un inizio di campionato disastroso, la società salentina ha preferito fare un salto nel recente passato e richiamare il tecnico Lerda, che nella passata stagione guidò la squadra fino a gennaio, quando fu esonerato in seguito alla sconfitta contro il San Marino. Ecco il comunicato “L‘U.S. Lecce comunica di aver sollevato dall’incarico della conduzione tecnica della 1^ squadra l’allenatore Francesco Moriero, il suo vice Alessandro Morello ed il preparatore atletico Paolo Traficante.

A mister Moriero ed il suo staff la società rivolge il proprio ringraziamento per la professionalità e la dedizione dimostrati, augurando al contempo le migliori fortune.

La conduzione tecnica della 1^ squadra viene affidata a mister Franco Lerda, che si avvarrà della collaborazione dell’allenatore in seconda Giacomo Chini e del preparatore atletico Domenico Borrelli”.

Lega Pro: ufficiale il calendario degli anticipi

La Lega Pro in un comunicato ha reso noto il calendario degli incontri che verranno disputati in anticipo e trasmessi in diretta televisiva (su RaiSport 1) fino a venerdì 20 dicembre:

3^: ALBINOLEFFE-CREMONESE (13/09/13 20:45) Comunale “Atleti d’Italia” – Piazza Goisis, Bergamo

4^: U.VENEZIA-VICENZA (20/09/13 20:45) Stadio “Mecchia” – Viale Cadorna 1, Portogruaro

5^: NOCERINA-FROSINONE (27/09/13 20:45) ”San Francesco” – V.le San Francesco, Nocera Inf.

6^: ALESSANDRIA-SPAL (04/10/13 20:45) ”G. Moccagatta” – Via Spalto Rovereto 28, Alessandria

6^: CREMONESE-COMO (11/10/13 20:45) Stadio “G. Zini” – Via Persico 19, Cremona

8^: CATANZARO-ASCOLI (18/10/13 20:45) Stadio “Nicola Ceravolo” – Via F. Paglia, Catanzaro

9^: N.COSENZA-FOGGIA (25/10/13 20:45) Stadio “San Vito” – Via degli Stadi, Cosenza

10^: SALERNITANA-GROSSETO (01/11/13 20:45) Stadio “Arechi” – Via Allende, Salerno

11^: BENEVENTO-PISA (08/11/13 20:45) Comunale “C. Vigorito” – Via S. Colomba, Benevento

12^: LECCE-PRATO (15/11/13 20:45) Stadio “Via del Mare” – Via Per San Cataldo, Lecce

11^: COMO-REGGIANA (22/11/13 20:45) Stadio “G. Sinigaglia” – Via Sinigaglia 2, Como

14^: L’AQUILA-GUBBIO (29/11/13 20:45) Stadio “Fattori” – Viale Gran Sasso, L’Aquila

13^: VICENZA-CREMONESE (06/12/13 20:45) Stadio Comunale “Menti” – Via Schio 21, Vicenza

16^: PERUGIA-SALERNITANA (13/12/13 20:45) ”Renato Curi”, località Pian di Massiano, Perugia

15^: U.VENEZIA-ALBINOLEFFE (20/12/13 20:45) Stadio “Mecchia” – Viale Cadorna 1, Portogruaro

Luciano: voglio portare il Mantova in alto

Dopo una decina di stagioni al Chievo , il declassamento, solo a livello di categoria e la firma con il Mantova, prestigiosa piazza che milita ora in Lega Pro seconda Divisione. ma per Luciano la voglia di calcio ed i sogni non finiscono mai. Ai microfoni di Sky Sports ha voluto esaltare la sua nuova tifoseria: “Non è stata una scelta di soldi, ovviamente. Ho guadagnato tanto in carriera fortunatamente. Del Mantova mi ha colpito il progetto, vogliamo andare presto in serie B. Il sogno finale, poi, sarebbe quello di portare il Mantova in A. Ho tanta voglia di giocare e questa sfida mi piace. Futuro? Vorrei far parte di questo progetto anche in futuro. Ricordi del Chievo? Il primo è l’essere arrivato in Italia e anche l’aver vinto il campionato di serie B. Il momento brutto è stato quello della squalifica. Ora spero di iniziare un’altra bella avventura qui, io sono davvero felice della scelta fatta”.

Lega Pro: le date della prossima stagione

CALENDARIO DELL’ATTIVITA’ AGONISTICA 2013 – 2014
Si riportano le sotto indicate date di calendario per la Stagione Sportiva 2013/2014:
1) CAMPIONATI 1^ e 2^ DIVISIONE
Inizio: 1° Settembre 2013
Soste: 29 Dicembre 2013 (sosta natalizia)
20 Aprile 2014 (Pasqua)
da determinare ulteriori 4 soste per il girone a 16 squadre
di 1^ Divisione.
Termine: 4 Maggio 2014
2) Play – off 1^ Divisione
Gara unica sola Andata 18 Maggio 2014
Gare di Andata 21 Maggio 2014
Gare di Ritorno 25 Maggio 2014
Finali :
Gare di Andata 1° Giugno 2014
Gare di Ritorno 8 Giugno 2014
1/2
3) Play – out 2^ Divisione
Gare di Andata 18 Maggio 2014
Gare di Ritorno 25 Maggio 2014

Lo Monaco: voglio la Serie B in 4 anni con il Messina

Chiusa la scorsa stagione con la doppia infelice esperienza sia a Palermo sia a Genova sponda rossoblù, Lo Monaco è super impegnato nel progetto siciliano con il Messina calcio, tornato quest’anno in Lega Pro dopo diversi anni passati nelle serie dilettantistiche causa il fallimento.

Ma l’esperto di mercato che ha fatto tanto bene a Catania, non si ferma qui. Ai microfoni di Sportitalia, nel corso di Speciale Calciomercato ha voluto rilanciare: “Ci auguriamo che un’altra squadra siciliana possa tornare nel calcio che conta in tempi rapidi. Messina è una città che appena sette anni fa era in Serie A. La squadra ha inoltre un grande seguito da parte dei tifosi e vogliamo premiare questo. Vogliamo riportare la squadra in serie B nel giro di quattro anni”.

Tesoro: Rimanere a Lecce? Aspettiamo di vedere cosa succede

Profonda amarezza in casa salentina per la mancata promozione nella serie cadetta dopo la retrocessione  dovuta allo scandalo scommesse. ma ancor peggio è stato l’epilogo con i pesanti scontri ed incidenti avvenuti dentro e fuori lo stadio con le forze dell’ordine.

Ma il numero uno del Lecce Tesoro non vuole chiudere qui la stagione ed anzi domani pomeriggio i salentini si alleneranno ancora agli ordini di mister Gustinetti. All’ANSA il patron ha voluto così rimarcare la decisione presa: «Abbiamo scritto una brutta pagina soprattutto per gli incidenti finali, quelli fanno star peggio della mancata promozione in Serie B. Non ci sta che una tifoseria come quella del Lecce, che nel corso della stagione ci ha sostenuto e incoraggiato, debba essere infangata da tali atti. La squadra deve allenarsi domani allo stadio, non è una provocazione, ma devono imparare a essere uomini. Il loro contratto scade il 30 giugno e quindi fino a quella data devono sgobbare. Con quelli che vogliono andare via decideremo il da farsi. Se il gruppo Tesoro rimarrà a Lecce? Vedremo l’evolversi degli eventi».